Chi siamo

Il nucleo CIVES di Brescia nasce ufficialmente nel gennaio 2000: l ’idea che si concretizza con CIVES è quella di organizzare lo spirito di solidarietà dei professionisti infermieri attraverso un sistema di intervento volontario che sappia esaltare le competenze e le specializzazioni proprie degli Infermieri. Nell’ottica di valorizzazione di tutte le professionalità infermieristiche, si può parlare di un intervento a tutto campo di Infermieri volontari in grado di garantire una presenza qualificata in tutti i settori della sanità.

La rete di collaborazione che caratterizza i Nuclei CIVES del territorio nazionale permette di allertare in tempo reale un numero di Infermieri variabile a seconda delle richieste. Attualmente il Nucleo di Brescia, dopo aver gestito più di duecento attivazioni di Infermieri di varie aree professionali e provenienti da diverse regioni del nord Italia per l’assistenza alla popolazione abruzzese colpita dal sisma, ha provveduto a selezionare Infermieri che si occupano quotidianamente di formazione, logistica, area critica, soccorso extraospedaliero, rischio, prevenzione e supporto psicologico.
La sede si trova c/o Collegio IPASVI Brescia ove sono a disposizione dei Soci hardware, software, cancelleria e materiale vario dedicato alla logistica, all’attività didattica e formazione e zaini allestibili per il soccorso sanitario; ogni infermiere CIVES è dotato di Dispositivi di Protezione Individuale e di divise complete ad alta visibilità secondo la normativa vigente; è in fase di progetto un nuovo sito internet dedicato al Nucleo CIVES di Brescia.

 I componenti 

Presidente provinciale VITTORIO ROASIO
Vicepresidente provinciale CARLO RIEFOLI
Direttore operativo provinciale ANDREA LONGO con delega temporanea alla segreteria
Tesoriere provinciale SIMONE CELI
Segretaria/o : ruolo vacante in attesa di nomina

Le attività svolte
CIVES Brescia nei primi anni di attività ha attuato diverse iniziative formative: a partire dal 2004 il Salone dell'Emergenza di Montichiari è sede annuale di congressi e convegni promossi e condotti da CIVES Brescia. Nel 2009 il nucleo di Brescia è stato protagonista principale, nel panorama nazionale, nell'organizzare ingenti flussi di Infermieri provenienti da tutto il nord Italia per l’assistenza a tutto campo, 24 ore su 24, alla popolazione de L'Aquila colpita dal terremoto del 6 aprile 2009. Da aprile a fine ottobre 2009 CIVES Brescia ha curato le iscrizioni, le notifiche al Ministero degli Interni Dipartimento di Protezione Civile, le richieste di attivazione del personale sanitario, i trasferimenti aerei, ferroviari e stradali di tutto il personale, gli alloggi, i rimborsi spese, le destinazioni a seconda delle esigenze assistenziali e delle competenze di ognuno, la tenuta dei registri dei flussi, il carico e scarico dei materiali, farmaci e presidi, la logistica, il controllo qualità delle prestazioni fornite.

Al COM3 dell'Aquila la FUNZIONE 2 SANITÀ è stata affidata al personale infermieristico del Nucleo CIVES di Brescia; tale affidamento, secondo le norme vigenti, comprendeva:
• Gestione delle postazioni sanitarie da campo
• Interventi di Sanità Pubblica
• Interventi di prevenzione delle malattie infettive
• Interventi psicosociali
• Attività su soggetti vulnerabili
• Gestione di farmaci e di presidi altamente specialistici
• Interventi di prevenzione veterinaria.

Ciò ha contribuito all'assegnazione della medaglia d'oro al valor civile consegnata al Presidente Nazionale CIVES dal Capo Dipartimento della Protezione Civile Nazionale, Franco Gabrielli, durante i lavori della Consulta Nazionale del Volontariato.
Nell’anno 2011 CIVES Brescia, attivato dal dipartimento nazionale del 21.05, in collaborazione col Direttore della PC Provinciale, si è occupato della gestione sanitaria dei profughi giunti in provincia di Brescia: cura, prevenzione, educazione, organizzazione e gestione degli esami clinici per 40 rifugiati accolti in diverse strutture tra Brescia e provincia.
Tra le attività collaudate dagli Infermieri CIVES vi sono le collaborazioni con il Comune di Brescia durante le esercitazioni locali di protezione civile, lo sviluppo di logistiche per la sicurezza sui luoghi di lavoro dei dipendenti pubblici e la sensibilizzazione degli studenti delle scuole bresciane di ogni ordine e grado su tematiche dell’emergenza.